CineMigrare: una Prima Tappa di Successo

di -
0 548

Si è conclusa la prima tappa di CineMigrare – Rassegna Internazionale di Cinema Senza Frontiere organizzata dall’Associazione No_Name con la collaborazione di ProGeo, HUBITALIA e Gravina Arte e con il patrocinio del Comune di Catania e dell’Università degli Studi di Catania.

CineMigrare – Giulia De Luca – Foto di Ylenia Zappalà

Un appuntamento che ha visto registi, attori, docenti universitari, giornalisti ed appassionati di cinema discutere su un tema oggi più che mai attuale: l’immigrazione. La giornata è iniziata alle ore 11.00 con la proiezione di ben due opere: Il potere dell’oro rosso di Davide Minnella e U stisso sangu. Storie più a sud di Tunisi di Francesco Di Martino, poi insignito del Premio CineMigrare 2017. Il secondo atto della kermesse, quello delle ore 18.00, ha visto invece la proiezione di Tor di Daniel Pellegrino e di Al di là del mare: la paura e la speranza di Fabio Schifilliti. I due giovani registi sono stati i protagonisti di un interessante incontro in cui hanno parlato dei loro lavori e dei loro progetti prima di ricevere ufficialmente il Premio CineMigrare 2017.

Un clima di interesse e partecipazione è stato il filo conduttore di questa giornata che ha visto sul palco dell’auditorium Giancarlo De Carlo dell’ex Monastero dei Benedettini di Catania una serie di personaggi di altissimo livello, a partire dai professori universitari Nunzio Famoso e Alessandro Aiello fino all’editore di Globus Network Enzo Stroscio, passando per i bravissimi moderatori Andrea Maglia e Lucio Di Mauro e la talentuosa attrice messinese Giulia De Luca.

Non a caso, il trio degli organizzatori dell’Associazione Culturale No_Name composto da Cirino Cristaldi, Giampiero Gobbi e Flavio Picciolo ci tiene a «ringraziare tutti quelli che hanno reso possibile la realizzazione di una manifestazione pensata per dare spazio e premiare quei registi e quegli artisti che hanno saputo veicolare al meglio la conoscenza sul fenomeno dell’immigrazione e sulla tematica dell’integrazione culturale».

E per un festival itinerante che si rispetti, l’auspicio è che l’avventura targata “CineMigrare” possa presto prendere vita in qualche altra bella location culturale siciliana, per continuare a diffondere il dialogo e la conoscenza attraverso le immagini. In quest’ottica, le prossime tappe della rassegna verranno svelate a breve sul sito internet www.cinemigrare.it.

CineMigrare – Giampiero Gobbi, Flavio Picciolo e Ciro Cristaldi intervistati da Lucio Di Mauro – Foto di Ylenia Zappalà